Arte - Dizionario Universale delle Belle Arti - Comanducci
Ricerca artisti
Help? - Avanzata Avvia la ricerca!
Barra, 1940
Barra
The Princess fairy tale, olio su pannello, cm 97x97
Sora Orlando, 1903-1981
Sora Orlando
La mia fidanzata, olio su tavola di legno, cm 54x80, 1928
Caselli Giuseppe, 1893-1976
Caselli Giuseppe
Sagrato di chiesa (San Lorenzo), olio su tela, cm 80x100
 
ACCORNERO Daria

ACCORNERO Daria - tecnica mista, cm 62x46
ACCORNERO Daria - tecnica mista, cm 70x50
ACCORNERO Daria - tecnica mista, cm 48x33

tecnica mista, cm 62x46

tecnica mista, cm 70x50

tecnica mista, cm 48x33

Daria Accornero nata a Novara il 15.12.1927.
L'Accornero, fin da bambina, ha sempre avuto un'innata passione per la pittura ed all'et di 13 anni ha cominciato a frequentare per diversi anni lo studio del Pittore novarese Professor Lampugnani Rinaldo, figlio del noto Pittore Achille Lampugnani e ci stato fino al matrimonio, cio all'et di vent'anni.
L'Accornero, per Sua scelta, non effettua mostre personali e neppure partecipa a mostre collettive da diversi anni. Ha per quotidianamente dedicato larghi spazi di tempo per approfondire il proprio stile. Per l'Accornero la pittura una ragione di vita da sempre non si mai fatta condizionare dal denaro, convenienze, tendenze o suggerimenti.
Ora l'Accornero finalmente sente in cuor Suo di ripresentarsi ai Suoi Estimatori e, come potrete vedere dalle opere prodotte, rivela un contraddistinto ed inconfondibile stile pittorico che il tempo ha solo saputo rimarcare.
L'Accornero utilizza diversi sistemi di pittura: mista, olio, tempera, carboncino, china ed acquarello. I formati sono tantissimi, da piccole tele a grandi tele di 180 cm x oltre 200 cm.
L'attuale pittura improntata sullo studio delle figure: ballerine, figure di persone andanti in chiaro e scuro, mondine ed altro come potrete vedere dalle foto.
Di seguito, per meglio illustrare le opere dell'Accornero, si allega un articolo del noto critico De Paoli apparso sul CORRIERE DI NOVARA sabato 23-04-1988, occasione fu una personale in Novara:
"Raffinata atmofera per le ballerine di Daria Accornero" Tutti conoscono l'amore di DEGAS per il ballo e le ballerine suoi soggetti prediletti di dipinti e disegni. A Novara il Maestro impressionista ha certamente un Allievo "IDEALE" in ACCORNERO Daria che all'interno della mostra alla "CANONICA" ha destinato la sala principale all'esposizione di raffinati dipinti in cui alcune ballerine vengono riprese in svariate pose, atteggiamenti ed ambienti. Le opere sono ricche di atmosfera e sono sempre caratterizzate da una tavolozza tonale intensa e variegata, mostrano l'uso di diverse tecniche: dall'olio su tela grezza a quello molto allungato e quasi acquarellato per finire con la tecnica mista.
Interessanti i giochi di luce, quelle ombre e quei bagliori che a tratti emergono dalla tela conferendole movimento e vita.
Allo scopo l'Accornero non esita a ricorrere a piccoli "trucchi" tecnici, come la voluta scopertura di tratti di tela significativa di una tecnica matura.
Dalle esperienze "accademiche" della giovinezza che fu caratterizzata dall'insegnamento nello studio del Professor Lampugnani, l'Artista approdata ad uno stile attento sia al lato formale che all'uso del colore.
La tematica prevalentemente figurativa, con qualche spunto informale, si concretizza come si visto, in pi tecniche.
L'opera dell'ACCORNERO evidenzia infatti in questo senso un notevole ecclettismo, dividendo le sue attenzioni tra l'uso dell'olio e quello dell'acquarello, senza definire peraltro un deciso confine tra le due tecniche.
Negli uni come negli altri dipinti, l'adesione dell'Artista alla tecnica ci appare comunque convinta e motivata, oltre che suscettibile di futuri interessanti sviluppi in senso materico da una parte e velatamente tonale dall'altra.
Per concludere la presentazione di questa rassegna di prevalente carattere impressionista (soprattutto nelle ballerine, nei paesaggi e nei fiori) non possiamo non citare anche i numerosi pezzi dedicati alle mondine novaresi (di cui uno grande, particolarmente significativo), i nudi ed un paio di volti di Cristo.
Rileviamo tra l'altro che in alcuni di questi dipinti e soprattutto nell'immagine del Salvatore, l'Accornero va ben oltre l'impressionismo, nella ricerca di espressioni e di cromatismi per lo pi corposi, che rendono con grande evidenza il soggetto affrontato conducendolo ad una precisa atmosfera storica e religiosa.

 
ACCORNERO Daria - tecnica mista, cm 53x40
ACCORNERO Daria - olio su tela, cm 153x152
ACCORNERO Daria - olio su tela, cm 153x152

tecnica mista, cm 53x40

olio su tela, cm 153x152

tecnica mista, cm 55x38

Testa Silvana, 1946
Testa Silvana
Acqua, olio su tela, cm 90x120, 2010
Lovato Mario, 1936
Lovato Mario
Casa mia dolce casa, olio, cm 40x50
Vasiliki S
Vasiliki S
Meditazione, olio su tela e spatola, cm 80x100, 1976
inserimento artisti | contatti | servizi per webmaster | links | iscriviti
Arte nel mondo by Comanducci.it | Tutti i diritti riservati | pagine di dettaglio Elenco Arte
libri usati