Arte - Dizionario Universale delle Belle Arti - Comanducci
Ricerca artisti
Help? - Avanzata Avvia la ricerca!
Barra, 1940
Barra
The Princess fairy tale, olio su pannello, cm 97x97
Sora Orlando, 1903-1981
Sora Orlando
La mia fidanzata, olio su tavola di legno, cm 54x80, 1928
Caselli Giuseppe, 1893-1976
Caselli Giuseppe
Sagrato di chiesa (San Lorenzo), olio su tela, cm 80x100
 
PIANETTI Rino

PIANETTI Rino - Natura morta, olio su tela, cm 40x30, 1989
PIANETTI Rino - Nunc est bibendum, olio su tela, cm 60x45, 1991
PIANETTI Rino - La fontanella del cortile, olio su tela, cm 88x58, 1988

Natura morta, olio su tela, cm 40x30, 1989

Nunc est bibendum, olio su tela, cm 60x45, 1991

La fontanella del cortile, olio su tela, cm 88x58, 1988

PIANETTI Rino

Nato a Milano il 19 aprile 1920, morto a Milano il 9 maggio 1992.

Pittore, figurativo, impressionista, iperrealista.

Ha frequentato l'Accademia di Brera e, dopo il periodo bellico, ha completato i suoi studi presso l'Accademia delle Belle Arti di Amsterdam ove si Ŕ diplomato.
Debutt˛ negli anni quaranta con opere di tendenza impressionista ma, in virt¨ delle sue ricerche e della frequentazione dei Musei Olandesi e Belgi, subý le influenze dalla pittura dei grandi maestri fiamminghi.
Lui si considerava pittore della realtÓ e alfiere della tradizione.
Citiamo alcune sue personali e collettive: nel 1948 nel TapiÚ di Parigi; nel 1949 allo Stedelijk Museum di Amsterdam; al Palais de Versailles a Versailles; all'Achard de Voiron di, Parigi; nel 1952 alla Galleria Pro Arte di Bergamo, al Kursaal di Lugano; nel 1953 al Circolo A.V.A.V. di Luino; nel 1954 alla Galleria Ranzini di Milano; al Palais Azurara di Lisbona; nel 1961 all' International Art Treasyres Exibition di Londra; nel 1962 alla Galerie Motte di Ginevra; nel 1966 alla Galleria Sagittario di Milano; nel 1968 all' Ars Italica di Milano; nel 1971 all'Ars Italica di Milano; nel 1972 al Centro Culturale d'Arte di Brescia; nel 1973 alla Galleria AA. D.L. di Legnano, alla Galleria II Timone di Asti, nel 1980 alla Galleria Bolzani di Milano, nel 1983 gli viene conferito dal Comune di Milano "l'Ambrogino d'oro", massima onorificenza cittadina.
Sue opere sono presenti in numerosi musei sia italiani che esteri.
In collezioni importanti: Re Faruk d'Egitto; SciÓ Mohammed Reza Pahlavi; Aldo Moro; Alighiero Benvidas; Stefano Colombo; Bianchi Giosafatte Otto Hauftmann di Berlino; Costanzo Gaetano di San Francisco U.S.A.; Victor Nauffal di Beirut nel Libano e molte personalitÓ dell'industria, sport, cinema e teatro.
Di lui hanno scritto: ôII merito maggiore di Pianetti Ŕ quello di aver restituito alle cose il loro fascino segreto senza alterarne la naturale dimensione esistenziale. Anch'egli guarda gli oggetti con lo stupore del poeta ma li rappresenta nella loro realtÓ immediata, senza metafore e senza simbolismi. Per lui, la commozione estetica deve essere espressa dalla forza del linguaggio e non attraverso l'arbitraria deformazione delle cose che ci commuovono. Liricizzare il proprio mondo poetico non significa alterarlo o falsarlo, ma esaltarne l'energia, il ritmo, la plasticitÓ, e tutti quei valori tattili che Berenson cercava nella grande pittura del Rinascimentoö.
Numerosi giornali hanno scritto di lui: nel 1949 RÚvue du Vrai et du Beau; nel 1952 l'Eco di Bergamo, la Vedetta d'Italia; nel 1953 Il Mattino; nel 1954 L'Antologia; nel 1955 Il Corriere della Sera; nel 1956 Cronache del Mattino, La Notte; nel 1961 The Connoiseur; nel 1962 Zueller Cronich Braun; Cronache d'Arte, Rai TV; nel 1963 Gazzetta di Venezia, Il Veneto; nel 1964 Il Mezzogiorno; nel 1965 Rai TV; nel 1966 La Notte; nel 1968 Stampa Sud; nel 1971 Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Italia Artistica, La Notte di Milano, Italia Artistica, Le Figaro LittÚraire; nel 1973 Il Timone, La Prealpina, Il Cittadino, Gazzetta d'Asti.
Alla sua morte avvenuta nel 1992, il Comune di Milano ha voluto che le sue ceneri riposassero tra "I cittadini noti e benemeriti" nel Cimitero Monumentale di Milano.

Bibliografia

Archivio Comanducci.
Carrellata su Pittori del Mezzo Secolo, Ed. Balducci, Bologna, 1950.
Maţtres de la Peinture de nos jours, Ed. Jagart, Parigi 1963.
The Arts (Painting), Ed. Brown, Londra, 1967.
Art of Realism, Ed. Rot. Mit. A.N.I.K., Detroit 1969.
Pittura e Scultura dell'Italia Contemporanea, Ed. Alfa Carpi; 1970-71-72-73.
Archivio Storico degli Artisti Italia - '900, 1971.
Catalogo Bolaffi d'Arte Moderna n. 7, 1972.
M. Monteverdi, Artisti In Vetrina, 1974.
Annuario Arte Base N.1, 1976.
Panorama d'Arte, 1982.
Selezione Arte Italiana L' Elite, 1985.
G. Falossi, Pittori e Scultori Italiani del 900, 1989.
www.comanducci.it - Dizionario Universale delle Belle Arti.

 
PIANETTI Rino - L'eterna favola, olio su tela, cm 56x71, 1987
PIANETTI Rino - Gladioli, olio, cm 47x61, 1983
PIANETTI Rino - Gladioli, olio, cm 47x61, 1983

L'eterna favola, olio su tela, cm 56x71, 1987

Gladioli, olio, cm 47x61, 1983

L'addio inatteso, olio, cm 70x100, 1975

Testa Silvana, 1946
Testa Silvana
Acqua, olio su tela, cm 90x120, 2010
Lovato Mario, 1936
Lovato Mario
Casa mia dolce casa, olio, cm 40x50
Vasiliki S
Vasiliki S
Meditazione, olio su tela e spatola, cm 80x100, 1976
inserimento artisti | contatti | servizi per webmaster | links | iscriviti
Arte nel mondo by Comanducci.it | Tutti i diritti riservati | pagine di dettaglio Elenco Arte
libri usati