Arte - Dizionario Universale delle Belle Arti - Comanducci
Ricerca artisti
Help? - Avanzata Avvia la ricerca!
Barra, 1940
Barra
The Princess fairy tale, olio su pannello, cm 97x97
Sora Orlando, 1903-1981
Sora Orlando
La mia fidanzata, olio su tavola di legno, cm 54x80, 1928
Caselli Giuseppe, 1893-1976
Caselli Giuseppe
Sagrato di chiesa (San Lorenzo), olio su tela, cm 80x100
 
USELLINI Gian Filippo

USELLINI Gian Filippo - La Galleria d'arte, tempera su tela, cm 191x128, 1960
USELLINI Gian Filippo - La nonna delle case, olio su tavola, cm 60x57, 1926
USELLINI Gian Filippo - Autoritratto, tempera su tavola, cm 57x33, 1926

La Galleria d'arte, tempera su tela, cm 191x128, 1960

La nonna delle case, olio su tavola, cm 60x57, 1926

Autoritratto, tempera su tavola, cm 57x33, 1926

USELLINI GIANFILIPPO. Nato a Milano il 7 maggio 1903, morto ad Arona il 20 agosto 1971. Fu allievo di Donida Labati; frequentò l'Accademia di Brera. Per la prima volta espose alla Biennale veneziana nel 1926; fu presente alle successive edizioni; in quella del 1940 gli venne ospitata una personale. Partecipò alle Quadriennali romane, dove nel 1931 ebbe una intera parete. Nel 1937 a Parigi fu presente alla Mostra di Pittura nel Padiglione Italiano; nel 1950 al Carnegie Institute di Pittsburgh. Espose alla Triennale di Milano nel 1930, nel 1933 (premiato), nel 1951 (premiato con medaglia d'oro). Fra gli altri premi conferitigli citiamo: il Premio Ricci nel 1931; la medaglia d'oro all'Esposizione Internazionale di Parigi, nel 1937; il Premio del Ministero dell'Educazione Nazionale a Roma, nel 1940; il Fiorino di Firenze nel 1955. Delle molte personali svolte in Italia ed all'estero citiamo: nel 1942 quella alla Galleria Borgonuovo di Milano; nel 1948 alla Julien Levy di New York; nel 1948 alla Galleria Alibert di Roma. Nel 1956 ebbe una personale alla Mostra degli Artisti d'Italia a Palazzo Reale, a Milano; sempre a Milano, nel 1954 ebbe una mostra omaggio alla Galleria d'Arte Moderna, con il patrocinio del Comune. Nel 1945 illustrò «Poesie scelte» di Carlo Porta; nel 1958, l'opera di Sartre «Werke». La sua solida e modulata pittura ha il linguaggio poetico di una fiaba bonariamente ironica, popolata di sorprese magiche, di pretini e diavoletti nelle austere città lombarde, nei chiostri silenziosi, in sacrestie imprevedibili, o addirittura sul mostruoso San Carlone della sua amata Arona. Sue opere figurano collocate nelle Gallerie d'Arte Moderna di Firenze, di Latina, di Lucerna e di Milano. Nella Quadreria dell'Ospedale Maggiore di Milano vi è il Ritratto del signor Ballerio; al Musée du Jeu de Paume di Parigi, Le nuvole; al Museo Ricci-Oddi di Piacenza, Natura morta; a Roma, nella collezione del Comune, Il pane; al Ministero della Pubblica Istruzione La cava; nella Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Il temporale, Il figliol prodigo; nella Galleria d'Arte Moderna di San Paolo del Brasile, Incubo; ed in quella di Torino, Il cavallo di Troia. Fra le sue opere più notevoli di decorazione d'interni, citiamo: sei affreschi nel Palazzo del Governo di Sondrio (1932); affreschi nel Palazzo di Giustizia di Milano (1935); nel Battistero di San Gottardo in Broni (1936); pala d'altare nella Chiesa di San Gaetano a Brescia; vetrate per la chiesa di Santa Maria Incoronata ed in quella di Sant'Eufemia a Milano (1936-1937); mosaici nella cappella della chiesa di Sant'Antonio a Milano (1938); vetrata nella chiesa dell'Ospedale Maggiore di Milano (1939); affresco nella Casa Crespi di Ronchi (1941); pale d'altare per la chiesa del Cenacolo a Milano, e per la cappella dell'Isola di San Giorgio a Venezia (1957). Fu ottimo insegnante del Liceo Artistico di Brera per circa un ventennio, e quindi dell'Accademia.

Domus, Milano, gennaio 1930.
La Sera, Milano, 11 maggio 1934.
Il Popolo di Pavia, 5 maggio 1935.
La Tribuna, Roma, 31 maggio 1936.
Corriere della Sera, Milano, 13 febbraio 1937; 22 agosto 1971 (D. Buzzati).
La Renaissance de l'Art, Parigi, n. 4, 5, 6, anno 1940.
Tempo, Roma, 9-16 gennaio 1941.
Arte Cristiana, Milano, settembre 1941.
L'Adriatico della Sera Ancona, 28 novembre 1942.
Corriere Lombardo, Milano, 7-8 gennaio 1948.
Epoca, Milano, 23 dicembre 1950.
Enciclopedia Motta, Milano, 1955.
Auditorium, Roma, dicembre 1957.
Attualità, Roma, gennaio 1958.
Gazzetta dell'Emilia, Modena, 10 marzo 1959.
Comanducci, III ediz.

 
USELLINI Gian Filippo - Le lavandaie, tempera su tavola, cm 78x114, 1934
USELLINI Gian Filippo - L'altalena, tempera su tavola, cm 151x188, 1940
USELLINI Gian Filippo - L'altalena, tempera su tavola, cm 151x188, 1940

Le lavandaie, tempera su tavola, cm 78x114, 1934

L'altalena, tempera su tavola, cm 151x188, 1940

Allegoria di Arona, tempera su tela, cm 250x450, 1963

Testa Silvana, 1946
Testa Silvana
Acqua, olio su tela, cm 90x120, 2010
Lovato Mario, 1936
Lovato Mario
Casa mia dolce casa, olio, cm 40x50
Vasiliki S
Vasiliki S
Meditazione, olio su tela e spatola, cm 80x100, 1976
inserimento artisti | contatti | servizi per webmaster | links | iscriviti
Arte nel mondo by Comanducci.it | Tutti i diritti riservati | pagine di dettaglio Elenco Arte
libri usati